giovedì 15 novembre 2018

CONVEGNO DI CHIUSURA DELLA MOSTRA UNO SGUARDO DAL LITORALE - Festival del Libro della Grande Guerra

Domenica 18 novembre dalle 10, il convegno di chiusura della mostra "Uno sguardo dal litorale", anche nell'ambito del Festival del Libro della Grande Guerra.

Nella sala del Consiglio Comunale - Dolina 270 - sede Municipale
V dvorani občinskega sveta Občine Dolina - Dolina 270

PROGRAMMA – PROGRAM

Saluti delle autorita’ - uvodni pozdrav

Stefan Wedrac:
Il trattato di San Germain e la cura dei cimiteri militari della Prima Guerra Mondiale da parte della Repubblica Austriaca
Saintgermainska pogodba in skrb za vojaška pokopališča iz prve svetovne vojne s strani Repubilke Avstrije

Pavel Car:
Slovenci – junaki avstrijskih armad in njihova odlikovanja
Sloveni, eroi dell’esercito austriaco e le loro decorazioni militari

Marco Mantini:
Dalla Galizia all'Isonzo. La gestione cimiteriale sul campo di battaglia dopo Caporetto
Od Galicije do Soče. Upravljanje pokopališč na bojiščih po preboju Soške fronte

Roberto Todero:
Un soldato non è che un uomo rubato alla sua abitazione
Vojak je zgolj človek ukraden iz svojega doma

Stefan Wedrac (Judenburg 1982). Ha studiato a Vienna laureandosi in storia nel 2007 e ottenendo il dottorato di ricerca nel 2013; ha collaborato con l’Università di Vienna, con il fondo per il risarcimento alle vittime del nazionalsocialismo, della cassa malati del territorio di Vienna e a due progetti del Fonds zur Förderung der Wissenschaftlichen Forschung ; attualmente collaboratore nell’Istituto di studi di storia moderna e contemporanea della Accademia Austriaca delle Scienze e ha un incarico nel centro di studi musicali IES di Vienna e nella Wake Forest University.
Stefan Wedrac (Judenburg 1982). Leta 2007 je na Dunaju diplomiral iz zgodovine in nato leta 2013 tudi doktoriral. Sodeloval je z Dunajsko univerzo, s fundacijo za odškodnine žrtvam nacionalsocializma in z dvema projektoma Fonds zur Förderung der Wissenschaftlichen Forschung. Tenutno je sodelovec Inštituta za študije moderne in sodobne zgodovine avstrijske akadamije znanosti ter sodeluje s centrom za glasbene študije IES z Dunaja in z Wake Forest University.

Pavel Car (Lubiana, 1959) ha concluso gli studi di informatica presso la Facoltà d’ingegneria elettronica a Lubiana. Ha iniziato raccogliere le decorazioni militari e interessarsi alla storia già mentre frequentava la scuola superiore. Il suo particolare interesse è rivolto alle decorazioni e le uniformi del Regno di Serbia e della Jugoslavia e della monarchia Austro-Ungarica. Al momento sta preparando la tesi di dottorato in storia presso la Facoltà di filosofia di Lubiana. L'argomento della sua tesi sono, naturalmente, le decorazioni militari. Insieme al co-autore Tomislav Muhić di Zagabria ha scritto il libro Decorazioni di Serbia e Jugoslavia dal 1859 al 1941, pubblicato dalla prestigiosa Verlag Militaria da Vienna. Ha scritto inoltre diversi articoli sul tema per varie pubblicazioni nazionali ed estere.
Pavel Car (Ljubljana, 1959) je končal študij računalništva na Fakulteti za elektrotehniko v Ljubljani. Z zbiranjem odlikovanj in preučevanjem zgodovine se ukvarja že od konca srednje šole. Njegovo ožje področje so odlikovanja in uniforme Kraljevine Srbije in Jugoslavije ter Austro-orgske monarhije. Trenutno je študent doktorskega študija na Filozofski fakulteti v Ljubljani, smer zgodovina. Predmet njegove doktorske disertacije so seveda odlikovanja. Skupaj s soavtorjem Tomislavom Muhićem iz Zagreba je napisal knjigo Odlikovanja Srbije in Jugoslavije od 1859 do 1941, ki je izšla pri prestižni dunajski založbi Verlag Militaria. Razen tega je na temo odlikovanj napisal več člankov, ki so bili objavljeni v različnih domačih in tujih publikacijah.

Marco Mantini (Gorizia, 1966) collabora con diversi enti e associazioni italiane e slovene nell’ambito della ricerca storica e del recupero della memoria e del materiale del Primo conflitto mondiale sul fronte isontino. In campo editoriale ha pubblicato per i tipi della Gaspari Editore diverse guide storico-escursionistiche e saggi storici.
Marco Mantini (Gorica, 1966) sodeluje z različnimi italijanskimi in slovenskimi ustanovami in združenji s področja zgodovinskih raziskav, zbirnja pričevanj in predmetov s soške fronte iz časa prve svetovne vojne. Za Gaspari Editore je objavil več zgodovinsko-ekskurzionističnih vodičev in zgodovnskih razprav.

Roberto Todero (Trieste, 1950) ricercatore storico, studioso della Prima Guerra Mondiale, animatore culturale, collezionista, esperto di uniformologia e storia asburgica è autore di diversi volumi legati alla storia e alle tradizioni dell’esercito austro-ungarico con particolare riguardo alla storia dei militari austriaci di lingua italiana. Collabora con svariate associazioni ed istituzioni italiane ed estere ed è socio fondatore della Associazione Culturale F. Zenobi. Conferenziere e conduttore di serate tematiche, ha partecipato o organizzato mostre in Italia e all’estero tra le quali le recenti “Trieste, guarnigione della belle époque 1883 - 1914” e “Balcani – Galizia 100 anni, scena prima”. Per il suo impegno sulla memoria è stato insignito nel 2010 della Ehrenkreuz da parte della Croce Nera d’Austria e dal 2012 è nell’elenco degli Esperti sui Siti della Grande Guerra riconosciuti con apposita legge regionale. Attualmente impegnato nella mostra quinquennale “Uno sguardo dal Litorale – Pogled s Primorja 2014 – 2018”.
Roberto Todero (Trieste, 1950) je raziskovalec zgodovine, še posebno prve svetovne vojne, kulturni animator, zbiratelj, strokovnjak za habsburške uniforme in zgodovino. Je avtor več publikacij na temo avstro-ogrske zgodivine in tradicije, s posebnim poudarkom na zgodovini italijansko govorečih avstrijskih vojakov. Sodeluje z raznimi italijanskimi in tujimi združenji in ustnovami in je ustanovitelj Kulturnega združenja F. Zenobi. Nastopa na konferncah in srečanjih z omenjeno tematiko. Organiziral ali sodeloval je na razstavah v Italiji in v tujini. Med novejšimi so: “Trieste, guarnigione della belle époque 1883 - 1914” in “Balcani-Galizia 100 anni, scena prima”. Za svoje delo je leta 2010 prejel Ehrenkreuz avstrijske organizacije Črni križ in leta 2012 bil uvrščen na deželni seznam strokovnjakov za prvo svetovno vojno. Trenutno se ukvarja z razstavo “Uno sguardo dal Litorale – Pogled s Primorja 2014 – 2018”.


martedì 30 ottobre 2018

Il Duino&book - Festival del Libro della Grande Guerra, mercoledì 31 ottobre

Il Duino&book - Festival del Libro della Grande Guerra, mercoledì 31 ottobre si sposta nella sala Bobi Blazen, Palazzo Gopcevich in via Rossini 4 per un evento in collaborazione con il Comune di Trieste.

Dalle 17.30, con la moderazione di Massimo Romita, Lorenzo Salimbeni parlerà de “La questione adriatica e il nuovo confine orientale italiano”.
A seguire “L’Italia e la questione ungherese durante la conferenza della Pace di Parigi (1918/1920)”, con Balazs Juhasz.


lunedì 29 ottobre 2018

Secondo giorno! Duino&book - Festival della Grande Guerra all'ITIS in via Pascoli - presentazioni, conferenze, incontri ed eventi a tema

Oggi vi aspettiamo alle 17 all’iris in via Pascoli A Trieste!

Anche domani 30 ottobre però ci saranno presentazioni e incontri, sempre nell’auditorium dell’ITIS, nell’ambito del Duino&book. Festival del libro della Grande Guerra, del Gruppo Ermada Flavio Vidonis.

Il programma di domani 30 ottobre:

17:00 Apertura manifestazione con prefazione di Mauro Depetroni
17:30 “Ricordi de Famiglia de la Prima Guera Mondiale”, Gruppo di Recitazione Dialettale dell’Università della Terza età, a cura di Romana Olivo.
18:30 “Le Cavità artificiali e le grotte usate per scopi bellici della valle dello Judrio nella Grande Guerra” di Marco Meneghini, presentato da Maurizio Tavagnutti.
19:00 Elisabetta Rigotti presenta “Mestieri del passato di Trieste e dintorni”, un viaggio alla scoperta dei mestieri della Prima Guerra Mondiale, con Francesco De Giuseppe ed Enzo Succhielli.



 

domenica 28 ottobre 2018

Duino&book - Festival della Grande Guerra all'ITIS in via Pascoli - presentazioni, conferenze, incontri ed eventi a tema

Lunedì 29 e martedì 30 dalle 17:00 con il Duino&Book Festival del Libro della Grande Guerra del Gruppo Ermada Flavio Vidonis, nell’auditorium dell’A.S.P. Itis, in via Pascoli 31 a Trieste, presentazioni, conferenze, incontri ed eventi a tema. 

La giornata di lunedì 29 sarà moderata da Daniele Vogrig.

Questo il programma:

17:00 Apertura manifestazione con prefazione di Massimo Romita. 
17:30 Francesco Zardini presenta il saggio illustrato “Assi e leggende della Grande Guerra”, illustrazioni a opera di Luca Vergerio, testi di Francesco Zardini e Carlo Bazan.
18:00 Marco Pascoli presenta “La Battaglia fra Madrisio e San Paolo al Tagliamento”Gaspari Editore.
18:30 Marco Nocella presenta “I ragazzi del ‘99”, Atlantide Editore, dialogherà con Daniele Vogrig. 
19:00 Laura Antonini e Stefano Bartoli, insieme a Diego Manna, presentano “L’amor ai tempi del Refosco”, Bora.La.



sabato 27 ottobre 2018

Camminata tra gli Olivi - Festival del Libro della Grande Guerra


Domenica 28 OTTOBRE 2018 – DALLE 08.30 ALLE 10.00, è prevista un’escursione sui luoghi della Grande Guerra.  

“LA CAMMINATA TRA GLI OLIVI”, 

promossa dalla Rete Landa Carsica e dal Comune di Duino Aurisina, anche questo evento è inserito nell’ambito del Duino&book. Festival del libro della Grande Guerra, del Gruppo Ermada Flavio Vidonis.

Ritrovo presso la Chiesa di San Giovanni Battista per la registrazione e partenza (Parcheggio vicino alla Chiesa di San Giovanni in Tuba)

1 tappa Sagrato della Chiesa – ritrovo e partenza (caffè e the)

2 tappa Uliveto Farma Jakne (San Giovanni ) assaggio olio

3 tappa Uliveto Azienda Finotto (Medeazza) assaggio olio

4 tappa Trattoria Da Pino (Medeazza) tappa ristoro con prodotti tipici

5 tappa Uliveto Milos Cotar (Medeazza/San Giovanni) assaggio olio

Rientro percorso Alpe Adria Trail e ristoro a San Giovanni



venerdì 26 ottobre 2018

L’ESERCITO UNGHERESE Esperienze a confronto a cent’anni della Grande Guerra - Duino&book

Domani pomeriggio, nell'ambito del Duino&book - Festival del Libro della Grande Guerra, alle 17.00, nella Biblioteca del Villaggio del Pescatore (Duino), ci sarà la conferenza “L’ESERCITO UNGHERESE Esperienze a confronto a cent’anni della Grande Guerra”. Per l’occasione interverranno Rinaldo Stadi, Presidente del Gruppo Speleologico Flondar, Gianfranco Simonit, Vice Presidente del Gruppo Speleologico del Carso, Tamás Pintér, Norbert Stencinger e Rózsafi János della Fondazione Grande Guerra Nagy Haboriu (Budapest, Ungheria).

Al termine ci sarà una visita guidata del Minimuseo del Villaggio del Pescatore.